Sveglia presto, apri le tende, alzi lo sguardo a Roda di Vael dove arrivano i primi raggi di sole e sai già che sarà la meta della giornata.

_DSC7712

Zaino in spalla e su a Ciampedie!

Prima di partire ci fermiamo ad ammirare tutto ciò che ci circonda: con il sole è tutto uno spettacolo!

 

_DSC7708

Guardate dove siamo stati…

 

_DSC7711

_DSC7722  Un po’ di sali scendi…  _DSC7717

Ci giriamo un attimo, ed ecco la Regina che spicca: si intravvede anche la neve del ghiacciaio… speriamo che con questo caldo non si sciolga tutta.
La Marmolada non sarebbe più la Regina senza neve.

_DSC7724

Per il pranzo questa volta abbiamo scelto il rifugio Roda di Vael.
Per i più golosi c’era il Kaiserschammeren: delizioso a 2280mt!

 

DSC_7754

Poco prima delle ore 13 abbiamo ci siamo accomodati nella conca di Vael, per assistere al concerto di musica classica di otto fiati.

Il MAHLER CHAMBER SOLOISTS hanno eseguito l’“Ottetto per fiati” di Stravinskij, di una selezione dal “V Libro dei Madrigali” di Gesualdo, del “Quartetto per fiati” di Andrea Gabrieli, e della “Jazz Suite n.1” di Sostakovic appositamente arrangiata.

_DSC7727

E’ una sinfonia meravigliosa…

 

_DSC7731

Terminato il concerto, prima di tornare a Vigo di Fassa, pit stop alla Malga Vael per uno squisito yogurt con i mirtilli

 

DSC_7759

 

I Suoni delle Dolomiti: ogni anno alla ricerca di luoghi diversi che rendono la musica magica…

DSC_7760

Quando si tratta di cose belle è sempre un privilegio poter dire: “C’ero anch’io!”
quindi… non perdiamoci gli appuntamenti del 2016 de i Suoni delle Dolomiti!


Condividi


Un commento su “I Suoni delle Dolomiti: sempre una magia!”

  1. Scritto il 18.04.2016 alle 11:16
    Desirè Cambiaroco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*