Immaginate un mezzogiorno di sole sulle Dolomiti, magari dopo una gita a cavallo in estate o dopo una sciata in inverno, e con i muscoli stanchi e l’animo leggero lasciarsi andare seduti su una panca di legno riscaldata dai tiepidi raggi di sole.

Ma aspettate, manca qualcosa… avete le mani vuote, cosa ne direste di un calice leggero e dissetante che però non manchi di bollicine e allegria?

Non vi parliamo del solito aperitivo ma dell’Hugo un drink autoctono che gioca con gli ingredienti del territorio, i migliori vini frizzanti della nostra regione e lo sciroppo di sambuco. Se non ne avete ancora sentito parlare partiamo dallo sciroppo, un estratto di fiori dell’albero di sambuco, fiori piccoli e candidi raccolti da mani delicate e lasciati macerare in grossi vasi di vetro baciati dal sole estivo.

 

Un freschissimo Hugo.

Un freschissimo Hugo.

 

Quasi ogni famiglia possiede uno di questi alberi nel proprio giardino e tutte le nonne hanno un segreto per rendere la loro ricetta unica e poi trasmetterla di madre in figlia, come le leggende che ruotano attorno a questo albero. Infatti non tutti sanno che al sambuco venivano attribuite proprietà magiche, capaci di proteggere dagli spiriti maligni. Venivano piantati intorno alla fortezze, ai monasteri e alle case, e i pastori quando ne incontravano uno nei prati si toglievano il cappello in segno di rispetto verso questa pianta.

Ma aldilà delle leggende questa pianta ha moltissime qualità, infatti rinforza il sistema immunitario, abbassa la pressione e rilassa, proprietà uniche che siamo riusciti a trasformare in un rituale di bellezza della nostra Spa “Hugo” un trattamento per tonificare la pelle del vostro viso con il sambuco ed energizzare la vostra mente con olio essenziale di menta… da non perdere!

Le sue caratteristiche erano conosciute dai nostri nonni certamente, ma prima ancora Ippocrate lo include nella sua “personale” farmacia e anche i nativi americani ne conoscevano i benefici.

I tempi sono cambiati ma lo sciroppo di sambuco è sempre nelle nostre case, diluito con acqua per dissetare i più piccini e nel vino per i più cresciuti è così che nasce Hugo, un successo made in Dolomites che attende solo qualche cubetto di ghiaccio e un paio di foglie di menta fresca per farci abbandonare al suo gusto fresco come le nostre montagne.

 

Il prosecco, ingrediente fondamentale dell'Hugo!

Il prosecco, ingrediente fondamentale dell’Hugo.

E se siete a casa e volete ricordare la vostra vacanza in val di Fassa preparatelo così, direttamente in un calice:

  • 4 cubetti di ghiaccio
  • 6 cl di prosecco
  • 2 cl di sciroppo di Sambuco
  • un po’ di selz o acqua frizzante a colmare
  • 3 foglioline di menta

mescolare leggermente, socchiudere gli occhi e sarete pronti a rivivere i momenti passati tra le nostre frizzanti montagne baciate dal sole.

Finiamo con una piccola curiosità: nelle leggende germaniche il flauto magico era un ramoscello di sambuco svuotato del midollo, insomma questo sambuco la fama di ammaliatore ce l’ha da molto tempo e siamo sicuri che l’Hugo non sarà da meno! Prosit!


Condividi


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*