Il buongiorno della natura

Svegliarsi la mattina nella suite dei tuoi sogni, pensare a quanto sia davvero rilassante ogni momento ed essere felice per questa meravigliosa vacanza che mi sono concessa.

Dal fondo della stanza la luce filtra dalla tenda e così mi precipito ad aprire la finestra. Come sempre lo stupore, un panorama da togliere il fiato, respiro a pieni polmoni l’aria fresca di montagna e sorrido alla giornata che mi aspetta. Andremo alla scoperta della Valle con le ciaspole, ma prima una bella colazione per fare il pieno di energie. 

La dolcezza della colazione

La colazione è davvero il momento più importante della giornata, ci dà la carica necessaria per affrontare le attività che ci attendono.
La colazione a buffet è ricchissima di prodotti naturali e genuini, dal dolce al salato, dal caffè a diversi tipi di tè per passare poi all’estrattore, un buon succo o una centrifuga fa proprio al caso mio. Assaggerei tutto. Ciò che più amo però è il profumo di pane ancora caldo che si sente entrando nella sala da pranzo.

Le piccoli attenzioni che ti fanno sentire a casa 

Mi siedo al tavolo e subito Daniela, la cameriera di sala mi porta uno shottino di frutta e verdura fresca di stagione accompagnato da un piccolo dolce fatto in casa: una coccola carica di energia e un augurio per la buona giornata. Adoro queste piccole attenzioni. Raggiungo il buffet e sono davvero indecisa, ma ad una cosa sono certa di non riuscire a rinunciare. Il burro di malga spalmato su una fetta di pane tostato ancora caldo cosparsa di marmellata di lamponi preparata dalla cucina. A questo non resisto. 

Il buffet, benessere a colazione

Ci sono frutta di stagione da spremere o mangiare, affettati, latte fresco, formaggi, yogurt e formaggio di capra che vengono direttamente dalle malghe. Crostate, torte da inzuppo, brioches e ancora marmellate preparate con la frutta degli orti locali, il pane e i dolci sono fatti in casa con farine macinate a pietra. Tutto preparato con cui da mani esperte di piccole realtà contadine. 

La scelta è davvero difficile, decido per un caffè, un croissant liscio, una centrifuga e la dolcezza del pane con il burro di malga, come amava prepararmi da bambina mia nonna al ritorno da scuola. 

La ciaspolata mi aspetta, Paolo è pronto ad accompagnarci alla scoperta dei luoghi più nascosti delle Dolomiti.
Pronti a partire?

 


Condividi


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*